Animali con la lettera K

Animali-con-la-lettera-k

Quali sono gli animali che iniziano con la lettera K? Scopriamoli insieme!

Elenco di animali con la K

Koala

È un docile mammifero australiano che appartiene alla famiglia degli  Phascolarctidae. Caratterizzato da due orecchie molto grandi e pelose, una testa grande e muso largo con il naso nudo schiacciato. Il suo manto ha un colore grigio/marrone con qualche ciuffetto di colore bianco: le sue dita sono prensili, infatti il suo habitat è di norma “abbracciato” ai tronchi degli alberi. Si ciba principalmente di eucalipto.

Kookaburra

Un nome singolare che indica un uccello di piccole dimensioni che è insettivoro ma  – allo stesso tempo – carnivoro. Il suo habitat naturale è l’Australia e non ha mai paura dell’uomo. Il suo verso è una caratteristica importante: alcune volte emettono un suono/richiamo stridente che è similare alla risata umana. Il genere comprende 4 specie differenti che si distinguono a seconda del territorio di appartenenza.

Kancil Malese

È un artiodattilo con il pelo corto e le sue dimensioni sono similari a quelle di un coniglio. Vive nelle foreste dell’isola di Giava: è caratterizzato da orecchie e testa piccoli, con occhi grandi e dorso arcuato. Non ha le corna e i suoi denti sono tipo zanne considerando che si tratta di un erbivoro. I maschi hanno i canini maggiormente sviluppati che sporgono direttamente dalle labbra.

Kakapò

Chiamato anche pappagallo notturno è un grosso uccello incapace di volare. Appartiene alla famiglia degli Strigopidi e vive in Nuova Zelanda. Il suo piumaggio ha un colore verde/giallo con becco grigio molto grande e zampe cortissime. I fattori che lo rappresentano lo rendono sicuramente unico nel suo genere. Erbivoro e ha un basso metabolismo basale: il maschio non svolge alcun ruolo parentale e il sistema riproduttivo è poliginico.

Kea

Il Kea – o Chea – è un pappagallo che vive in Nuova Zelanda e viene chiamato il pagliaccio di montagna. Un nome dato per la sua indole giocosa, infatti spesso e volentieri lo si sorprende a fare scherzi – strappare la gomma delle ruote dell’auto e così via dicendo. Ma non è tutto, tende anche ad attaccare altri animali ma solo se malati o in trappola – mai come caccia diretta.

Kiwi

È un uccello inadatto al volo e sono il simbolo della Nuova Zelanda. Il suo nome significa “privo di ali” e raggiungono un peso di circa 1 Kg. Le femmine sono molto più grandi dei maschi, soprattutto nel periodo che precede il deporre delle uova. Hanno la testa relativamente piccola, con torace muscoloso e l’altra parte del corpo notevolmente robusta. Si muovono di notte e nel sottobosco, per questo motivo hanno olfatto e udito altamente sviluppati. Il suo becco è flessibile e incurvato verso il basso per migliorare la sua azione di caccia.

Kaguang

È un animale che non è in grado di volare e il suo verso risulta altamente fastidioso, quasi come per allontanare le prede. Sono animali grossi con una lunghezza di 40 centimetri e un peso di circa 2 Kg (tipo gli opossum o gli scoiattoli). La caratteristica che identifica il loro passaggio è sicuramente la membrana della pelle che si estende verso le zampe posteriori e quelle anteriori. Questo fattore permette loro di planare tra un albero all’altro senza toccare terra.

Kudu

Il Kudu è caratterizzato da grandi corna che sono per loro un vanto. Nonostante questo è in grado di passare inosservato grazie al manto che si mimetizza tra gli alberi. Il suo habitat naturale è attraverso le savane africane ed ha una presenza fisica che spesso incute timore agli altri animali.

Kirito

È un piccolo insetto che si trova sopra la pianta yerba mate. Considerato pericoloso, depone le sue uova sopra le foglie e poi ne provoca la morte. È diffusa nella maggior parte dei territori mondiali e ci sono molti studi a riguardo: piccolo, caratterizzato da due antenne e 4 zampe. Il corpo è verde scuro con alcune macchie bianche. Non si identifica immediatamente ma spesso e attacca solo questa pianta in particolare.

Krill

È un crostaceo similare al gamberetto che vive principalmente nell’Oceano Antartico. Il suo compito è importantissimo: il Krill infatti porta sul fondale marino dell’oceano il carbonio che – altrimenti – sarebbe dannoso per l’ambiente. Appartiene ai crostacei e il suo esoscheletro è suddiviso in tre parti principali: nella maggior parte dei casi è completamente trasparente e si possono quindi vedere i suoi organi interni. Gli occhi sono compositi e adotta dei filtri particolari al fine di non danneggiarli con la luce. Le sue dimensioni non superano i 2 cm e ha le branchie esterne visibili.

Klais Guimeti

È un colibrì molto piccolo che ha la caratteristica principale di essere molto bello. I colori delle sue piume sono ricche, lucide e varie tendenti al grigio e al viola. Leggiadro con il becco appuntito così come le sue ali che assumono una forma a V durante il volo. Lo si trova principalmente in America Centrale – Costa Rica – Sud America.