La rogna del cane: scopriamo come si può curare in modo naturale

La rogna del cane: scopriamo come si può curare in modo naturale

La rogna del cane si può curare con dei rimedi naturali. Prima però di affrontare le cure, è necessario comprendere qual è l’origine e la causa di questa malattia. Si tratta in verità, di una patologia della pelle dei cani, nota anche come “scabbia”.

Qualora il disturbo non venisse diagnosticato preventivamente (e dunque non scoperto e con l’impossibilità di rimediare alla cura velocemente), molto probabilmente il rischio sarebbe quello di complicare la salute del nostro amico peloso.

Vedremo inoltre (oltre ai rimedi casalinghi), quali sono i sintomi che sono associabili alla rogna del cane.

Come individuare la rogna nel cane e curarla con elementi naturali

La cura naturale va calibrata in base al tipo di malattia che affligge il vostro cucciolo.

Ecco un elenco approfondito da tenere in considerazione per poter eliminare la rogna del cane (ovvero debellare gli acari presenti sulla pelle dell’animale):

·        Rogna Sarcoptica:

si tratta della patologia più comune ma anche in forma aggressiva. L’ideale è iniziare la cura al più presto possibile, anche perché il contagio può avvenire anche tra uomini. Se i rimedi casalinghi (disinfettante mescolando acqua ossigenata e tetraborato di sodio), non dovessero funzionare, allora bisognerà assumere dei medicinali.

·        Rogna Demodettica:

è sicuramente meno grave rispetto alla precedente. Questa tipologia di patologia si verifica quando l’animale ha meno difese immunitarie e gli acari ne approfittano per attaccarsi sulla pelle. In questo caso non occorre alcun trattamento specifico, se non dei rimedi naturali per aumentare le difese immunitarie (magari usando l’aceto di mele) e abolire definitivamente il problema.

·        Rogna Cheyletiella:

il primo sintomo di questa tipologia molto rara e poco aggressiva, è la presenza di forfora canina. È sufficiente curarla con bagni frequenti e degli antiparassitari.

·        Pneumonyssoides Caninum:

anche questa forma è meno comune e non preoccupante, che colpisce l’animale provocando continui starnuti e secrezioni. Potrebbe tornare utile il sapone allo zolfo, utile per ridurre l’infiammazione e uccidere gli acari velocemente.

 

I rimedi naturali da usare contro la rogna del cane

Naturalmente esistono altre soluzioni naturali che potrebbero tornare utili per eliminare il problema della rogna.

Nello specifico parliamo dell’olio di Neem e l’uso del limone. Nel primo caso, per curare l’infezione è sufficiente ricorrere alle foglie.

Basterà utilizzare una manciata di foglie di neem da mettere in acqua bollente, attendere la bollitura e aspettare circa dieci minuti. Una volta raffreddato il decotto, esso potrà esser spruzzato sul pelo del cane per un minimo di 2 volte al dì.

L’altro rimedio della nonna (utilizzato anche per gli esseri umani), è il succo di limone. È perfetto per eliminare ogni problema inerente alle infezioni della pelle, tanto che la guarigione potremmo dire che è molto veloce.

Il composto da preparare è molto semplice. Si taglia a pezzi il limone (occhio a non rimuovere la buccia), e successivamente si inserisce in una padella contenente acqua e si lascia bollire.

Dopo aver preparato il composto, quest’ultimo va conservato per una intera notte. L’indomani è possibile frullarlo e applicarlo sulla pelle del proprio amico pelosetto e lasciare che esso agisca per un paio di minuti. Al termine della posa sciacquare con abbondante acqua tiepida.

Questo è tutto quel che bisogna sapere se si vuol curare la rogna del cane con rimedi naturali.