Bovaro del Bernese: carattere, storia, aspetto e cura del pelo

Bovaro-del-bernese

Il Bovaro del Bernese ha una espressione tenera e felice, originario della Svizzera Centrale e rientra tra le razze di taglia grande. Scopriamo insieme qual è la sua storia, il suo aspetto e soprattutto la cura per rendere la sua vita perfetta.

Storia del Bovaro del Bernese

Non ci sono tracce certe di quelle che sono le origini del Bovaro del Bernese. Ci sono alcune fonti che evidenziano la sua appartenenza alla famiglia del San Bernardo mentre, altre, sostengono che possa essere una razza inserita dai Romani durante la loro avanzata e conquiste.

Una ipotesi che viene avvalorata da alcune testimonianze che si trovano su resti di vasi romani ritrovati: gli stessi riportano dei disegni che ritraggono un cane molto simile al Bovaro. Per un lungo periodo ha rischiato l’estinzione per poi venir recuperato grazie all’allevatore Schertenleib. Da questo inserimento i primi veri allevamenti sono stati registrati a Burgdorf nel 1907, poi la razza viene incrociata con i Terranova assumendo l’aspetto che tutti oggi conosciamo.

Bovaro del Bernese: caratteristiche

Il Bovaro del Bernese è una razza grande, con una altezza che arriva sino a 70 cm per i maschi e 63 cm per le femmine. Il peso varia ed è sempre da tenere sotto controllo, con i maschi che possono arrivare a 55 Kg e le femmine sino a 50Kg.

Il suo corpo è proporzionato, muscoloso con la schiena larga e la testa grande. Le sue orecchie sono triangolari ma pendenti, con tartufo grande nero e occhi scuri che tendono alla forma di mandorla.

Il mantello è ciò che lo rende così unico, con le sue nuance bianco – bruno e nero. La parte più scura si concentra sul viso/arti e petto mentre il bianco sul muso e sui piedi. Al tatto il pelo è lungo, sottile, abbondante e liscio nonché morbidissimo.

Nonostante la sua mole è un cane elegante privo di movimenti goffi anche quando corre.

Carattere Bovaro del Bernese

Basterebbe guardare le espressioni del Bovaro del Bernese per rendersi conto di quanto sia calmo, affettuoso e coccolone. Un vero e proprio amico della famiglia e dei bambini: ma attenzione, questo non significa che vada d’accordo con tutti e con faccia la guardia!

Ha una forte empatia e capisce sempre di chi possa fidarsi o meno. È un cane dotato di tantissima pazienza e adora giocare. Non è mai pericoloso anche se lasciato con bambini piccoli, anzi tende ad essere molto delicato e rispettoso.

Ama dormire e una volta che si è ricaricato diventa attivo, pronto per giocare e correre con i suoi amici umani. Essendo di mole grossa, se si vive in un appartamento è bene valutare lo spazio a disposizione perché potrebbe fare dei danni mentre si muove. Facile da educare, non è testardo e va d’accordo anche con gli altri cani.

Cura e pelo del Bovaro del Bernese

Il Bovaro del Bernese ha una vita media di 10 anni se curato e in salute. Tra le patologie che potrebbero colpirlo troviamo la displasia e una certa obesità importante.

È fondamentale che il cane sia seguito regolarmente e che non ecceda con le dosi corrette giornaliere di cibo. Non solo, non deve mangiare mai fuori pasto  – se non per un premio – e deve muoversi continuamente per bruciare e mantenersi in linea.

Il suo pelo è lungo e va spazzolato tutti i giorni, regalandogli una toelettatura completa ogni sei mesi. Essendo un cane con pelo lungo e folto, la perdita giornaliera è importante aumentando durante la muta stagionale.

Tra le sue caratteristiche da tenere sotto controllo c’è la bava. Il Bovaro del Bernese in certe situazioni non contiene la salivazione: in caso di eccedenza si consiglia di rivolgersi al veterinario di fiducia per un controllo del cavo orale, escludendo infezioni alle gengive e ai denti.

Chi possiede un cane di questo tipo dovrà curare non solo il pelo, ma anche le orecchie – occhi e tutte le zone interdigitali.