I cani possono mangiare il miele?

I cani possono mangiare il miele?

Il miele è da sempre un alimento dalle tantissime proprietà benefiche, perfetto quindi non solo per addolcire le nostre bevande o pietanze, ma anche come rimedio per diversi disturbi fastidiosi, quali tosse, mal di gola, cali di zucchero e tanti altri ancora; oltre nel settore alimentare viene utilizzato molto spesso in quello cosmetico per le sue qualità idratanti e antiossidanti che apporta al corpo.

Proprietà e composizione del miele

Prodotto dalle api, tramite la trasformazione di nettare e melata, il miele è un alimento naturale particolarmente calorico: su 100 g sono presenti 300 kcal circa; bisogna quindi stare attenti alle quantità!

La sua composizione si basa per la maggior parte su zuccheri semplici, quali fruttosio e glucosio, risultando così di facile digestione; si completa poi di minerali come calcio, ferro e potassio e vitamine, in particolare quelle del gruppo B e C.

Tra le sue proprietà degne di nota troviamo un’azione antinfiammatoria e antibiotica, nonché un grande potere cicatrizzante che guarisce piccole ferite e ustioni.

Andiamo quindi a scoprire se anche i nostri amici a quattro zampe possono permettersi il lusso di magiare questo alimento dalla miriade di benefici; nell’articolo troverai tutte le risposte alle tue domande in merito a questo argomento e molto altro ancora.

I cani possono mangiare il miele?

La risposta è si, anche per i nostri animali domestici può diventare un ingrediente ideale da integrare nella loro dieta, senza ovviamente eccedere con le quantità. Adatto a cani adulti, il miele risulta infatti un ottimo apporto di sostanze nutritive.

Non dimenticarti però di scegliere quello giusto e consono alle loro esigenze! Esistono infatti tantissime tipologie di miele in commercio differenti tra loro, questo non solo per la loro provenienza, ma anche per le loro caratteristiche nutritive; è quindi particolarmente importante individuare quello più adatto a loro.

Posso dare al cane il miele acquistato al supermercato?

No, sarebbe meglio evitare! Quelli che si trovano in commercio sono troppo elaborati e poveri di ogni elemento naturale benefico, vengono infatti aggiunte sostanze artificiali nocive e dannose per il cane; per questa ragione è sempre bene preferire un miele artigianale e soprattutto biologico, così da essere certi di avere in mano un prodotto dalle proprietà nutritive intatte.

Quale miele per i cani?

Se preferisci andare a colpo sicuro sul mercato sono presenti anche diversi mieli apposta e specifici per i cani, ricchi di sostanze utili per la loro salute. Molto popolare in questi ultimi anni è anche il miele di Manuka, ottimo per risanare ferite e combattere dolori di stomaco.

Voglio dare il miele al cane: qual è la dose ideale?

Per evitare di eccedere con le dosi è bene tenere conto del peso e delle dimensioni del cane, così da individuare la giusta dose da integrare nella loro dieta; il miele risulta un’aggiunta che permette di prevenire diverse malattie e disturbi, come la gastrite.

Vediamo quindi le dosi settimanali di miele ideali per il cane:

  •  1/2 cucchiaino per cani tra i 14 e i 18 kg
  •  1 cucchiaino per cani tra i 20 e i 38 kg
  •  1 cucchiaino e mezzo per cani dai 30 ai 38 kg

Questi dosaggi sono per cani adulti, infatti non bisogna mai dare miele ai cuccioli soprattutto sotto l’anno di età, questo perché possono andare incontro a diversi problemi e disturbi all’apparato digerente.

In che modo possono dare il miele al cane?

Puoi darglielo direttamente così com’è oppure diluirlo in acqua: ricordati sempre di stare attento alle dosi e di parlarne prima con il tuo veterinario di fiducia.

Quali sono i benefici che il miele apporta ai cani?

Vediamo quindi quali sono i vantaggi principali dell’aggiunta del miele nella dieta dei nostri cani.

  1. Migliora i processi digestivi e intestinali: con una piccola dose somministrata con regolarità aiuta il rischio improvviso d’indigestione, stipsi e diarrea.
  2. Aiuta a combattere l’insorgenza di certe allergie: anche i cani infatti possono soffrire di questi disturbi che causano loro secchezza e prurito, un cucchiaio di miele può essere utile nella prevenzione di quesi disagi.
  3. Ottima fonte di energia e di nutrienti: grazie alla sua composizione particolare il miele è un ottimo alimento da integrare nella dieta capace di offrire diverse sostanze benefiche in pochissima quantità di prodotto; inoltre il suo alto contenuto energico regala nuova vitalità immediata al cane.
  4. Svolge funzione antiossidante e antinfiammatoria per le cellule: questo è possibile grazie alla presenza di vitamina C, la quale è in grado di ritardare l’invecchiamento della pelle.
  5. Cicatrizza e guarisce piccole ferite o ustioni: non tutti sono d’accordo nel curare le lesione con il miele, la verità è che dipende dal tipo e dalla loro dimensione; in genere viene applicato sull’area in questione, poi fasciato in modo che il cane non vada a leccare il punto cosparso.

Ricordati sempre di parlarne con il tuo veterinario prima di somministrarlo al cane! Il miele, essendo un alimento calorico, va dosato nelle giuste quantità e non risulta sempre adatto a ogni situazione: per esempio in un cane poco attivo e sedentario il consumo di questo nutriente dovrà essere molto limitato rispetto magari a un cane più energico e in buona salute.

Il miele può avere effetti collaterali sul cane?

Si, non tutti i cani sono in grado di tollerare e assimilare il miele nel modo adeguato. Come succede con noi essere umani anche i cani non sono tutti uguali in fatto di questioni alimentari, per questo è sempre meglio consultare il veterinario prima di aggiungere un ingrediente alla dieta dei nostri amici pelosi.

In genere comunque è meglio evitare di offrirlo a cani in sovrappeso o che soffrono di diabete; nonché a quelli che patiscono di particolari allergie ambientali o alimentari.