I cani possono mangiare lo yogurt?

I cani possono mangiare lo yogurt?

Con questo articolo cercheremo di rispondere alla domanda: i cani possono mangiare lo yogurt?

Yogurt al cane, posso darglielo?

La riposta è si, lo yogurt è uno di quegli alimenti ben tollerati dai cani; viene infatti apprezzato e assimilato adeguatamente, anzi apporta anche diversi benefici alla sua salute, ma di questo parleremo in seguito.

Derivato dal latte è cremoso e fresco, qualità che lo rende piacevole e di grande apprezzamento da parte del tuo cane. Ricordati però di fare attenzione al tipo e alla quantità di grassi presente in questi alimenti, meglio infatti uno yogurt magro e senza zuccheri. Esistono quindi yogurt più adatti di altri da aggiungere all’interno della dieta del cane, andiamo a scoprire quali sono.

Quale tipo di yogurt è più adatto ai cani?

Evita gli yogurt che contengono dolcificanti, conservanti ed edulcoranti; stai alla larga anche da quelli aromatizzati con gusti particolari, il motivo di tale divieto è la tossicità di questi ingredienti per il cane. Fai attenzioni anche al contenuto di grassi e al lattosio, che può portare a intolleranze e problemi di stomaco.

Il migliore da somministrare è sicuramente lo yogurt greco, in quanto privo di zuccheri e lattosio; inoltre, subendo una lavorazione più complessa, acquisisce maggiore digeribilità, questo grazie anche alla presenza di un contenuto maggiore di proteine.

Quello di soia è un’ottima soluzione, ma anche il normale yogurt bianco può andare bene, stando sempre attenti alle accortezze spiegate sopra

Per ricapitolare e fare chiarezza, la regola da seguire è questa:

  • preferire uno yogurt magro;
  • senza zucchero o edulcoranti;
  • non aromatizzato, quindi niente yogurt al cioccolato o alla frutta;
  • senza lattosio;
  • da preferire lo yogurt greco.

Qual è la quantità consigliata?

Come accade con tutti gli alimenti eccedere non è mai consigliato, anche lo yogurt consumato in quantità eccessive può portare al cane disturbi intestinali. In genere in una dieta corretta è raccomandato non superare il 10% sul totale giornaliero; ricordati però che le dosi variano in base al peso e alla dimensione del tuo cane, nonché all’età e alla condizione di salute.

In che modo offrirlo?

Proponiglielo come snack, premio o in aggiunta ai croccantini; se per caso il tuo cane non trovasse di suo gusto lo yogurt puoi provare a dargliene solo qualche cucchiaio o fargli leccare il barattolo vuoto, online trovi anche diverse ricette da preparare in casa gustose e più appetibili per i nostri amici a quattro zampe.

Quali benefici apporta?

Tantissimi sono i benefici, questo perché un alimento molto ricco di sostanze nutritive, quali vitamine e sali minerali come calcio, magnesio e fosforo; contiene anche una buona dose di proteine e in particolare è importantissima la sua presenza di fermenti lattici vivi.

Vediamo quindi quali effetti benefici puoi riscontrare somministrando yogurt al cane:

  • aiuta e facilita la digestione;
  • cura e ristabilizza la flora intestinale;
  • aumenta e rinforza il sistema immunitario;
  • permette di assorbire meglio il lattosio;
  • può calmare il mal di stomaco.

Ci sono controindicazioni?

Qualsiasi alimento porta disagi o problemi se consumato in modo eccessivo o nelle modalità sbagliate; anche lo yogurt per alcuni cani può risultare di difficile digestione o assimilazione da parte dell’organismo. In questi casi si possono presentare diversi disagi, come vomito, diarrea, mal di stomaco e problemi intestinali; se dovessero persistere rivolgiti sempre al veterinario.

Il cane potrebbe essere allergico quindi fai attenzione le prime volte che lo somministri, qualsiasi sintomo, di quelli elencati sopra, sono un segnale di questa condizione. Per riscontrare eventuali problemi è opportuno anche controllare le feci, se la consistenza o la forma dovessero cambiare è fondamentale interrompere la somministrazione di yogurt.

Conclusioni

Lo yogurt è un alimento ben tollerato dal cane che può apportare anche diversi benefici importanti alla sua salute; nota bene però di parlarne con il veterinario prima d’inserirlo nella dieta, ti darà infatti tanti consigli utili su come integrarlo nel modo più corretto, o potrebbe sconsigliartelo nel caso di condizioni particolari del tuo animale domestico.