I cani possono mangiare gli spinaci?

I cani possono mangiare gli spinaci?

In genere la verdura, cotta o cruda che sia, è uno di quegli alimenti ideali da offrire al cane, questo grazie al loro apporto significativo di vitamine e sali minerali, nonché per il contenuto di fibra alimentare che aiuta a regolare l’attività intestinale.

Quando vai a servire questo tipo di alimenti al cane è bene sempre accertarsi che siano ben maturi e lavati; non dimenticare che i nostri amici a quattro zampe devono mangiare diversi tipi di verdura, vanno infatti variate spesso in modo da ottenere tutti i possibili nutrienti. Prima di darle al cane ricordati sempre di sminuzzarle al meglio per favorire così la loro digestione.

Se ti sei chiesto almeno una volta se il cane può mangiare gli spinaci sei nel posto giusto, in questo articolo troverai infatti la risposta a questa domanda e tante altre informazioni a proposito.

I cani possono o non possono mangiare gli spinaci?

Si, si possono dare gli spinaci ai cani! Le verdure a foglia verde sono le più indicate da integrare nelle loro dieta. Gli spinaci in particolare sono utili non soltanto per noi esseri umani, ma anche per il benessere dei nostri animali; questo in quanto contengono un ottimo quantitativo vitaminico, nonché rappresentano una buona fonte di fibra alimentare.

Dare gli spinaci al cane può essere rischioso?

Qualche rischio c’è sempre, ma è legato al consumo di grandi quantità di prodotto: come ogni alimento eccedere non è mai raccomandato.

Nel dettaglio gli spinaci contengono l’acido ossalico che assunto in dosi elevate e a lungo termine può ostacolare l’assorbimento del calcio e portare problemi ai reni; questo perché riescono a filtrare solo piccole quantità di questa sostanza. I cani in buona salute possono quindi tranquillamente consumare le giuste dosi di spinaci senza nessuna controindicazione particolare.

Bisogna stare attenti anche agli eventuali pesticidi presenti in queste verdure, per questo è sempre buona regola lavare accuratamente gli spinaci prima di servirli al nostro cane.

È sempre consigliabile consultare il veterinario prima di aggiungere un qualsiasi ingrediente alla dieta del nostro amico fidato, in modo tale da integrarlo nelle giuste dosi e quantità che le esigenze del cane richiedono.

Ci sono cani particolari che devono o non devono assumere spinaci?

È stato dimostrato che gli spinaci possono ridurre la crescita di cellule tumorali già dopo poche settimane, sono quindi particolarmente raccomandati nei cani che presentano questa malattia; ricordati sempre di parlarne prima con il veterinario e soprattutto non esagerare con le quantità.

Gli spinaci sono assolutamente da evitare invece nei cani con problemi ai reni, infatti, come abbiamo detto sopra, il contenuto di acido ossalico viene filtrato da questi organi; quindi se hanno già un problema esistente non riescono a smaltirlo nel modo corretto provocando così danni seri all’organismo.

Qual è la quantità giusta di sspianci da somministrare al cane?

Devi sempre stare attento alla quantità, qualsiasi alimento assunto in maniera eccessiva può portare disturbi. In genere è bene consultarsi con il veterinario per stabilire e creare un piano alimentare corretto, il quale integri nel modo giusto questa tipologia di alimenti alla dieta del nostro animale domestico.

Spinaci al cane: quali vantaggi posso riscontrare?

Gli spinaci consumati nelle giuste quantità possono apportare solo benefici e nutrienti al nostro amico fidato. La prima qualità da citare è il loro altissimo contenuto di vitamine, presentano infatti tutte quelle conosciute:
– la vitamina A, aiuta il benessere delle cellule della pelle e rinforza il pelo del cane, inoltre previene disturbi come la cecità;
– il gruppo vitaminico B, regolarizza e migliora il sistema nervoso, diminuisce anche disagi come diarrea, anemia e debolezza;
– la vitamina E, svolge una funzione protettiva negli organi riproduttivi;
– la vitamina C, migliora l’umore e i tempi di guarigione;
– la vitamina K, aiuta il sangue a coagulare.

Queste verdure a foglia verde sono anche un’ottima fonte di proteine, contengono infatti amminoacidi essenziali importantissimi per i processi metabolici dell’organismo, nonché per il fabbisogno energetico del nostro animale domestico; gli spinaci sono particolarmente ricchi di fibre che aiutano il cane nella digestione e nell’attività intestinale.

La loro composizione si aggiunge anche di luteina, sostanza antiossidante che aiuta nella prevenzione della cataratta; infine da non dimenticare è il loro contenuto di ferro che migliora la circolazione del sangue e previene disturbi come l’anemia.

In che modo posso dare gli spinaci al cane?

Di grande importanza è la modalità in cui vai a servire gli spinaci al cane, devi infatti stare particolarmente attento al metodo di cottura da utilizzare: per esempio somministrarli crudi può portare problemi digestivi e intestinali, mentre la bollitura fa perdere la maggior parte delle sostanze nutritive dell’alimento. Il metodo migliore è quindi la preparazione a vapore senza aggiungere nessun tipo di spezie, sale o erbe che possono risultare tossiche per il cane.

Un altro elemento da valutare con attenzione è la scelta degli spinaci, è infatti sempre meglio preferire quelli freschi, da lavare con cura per la ragione spiegata sopra. Puoi decidere poi di servirli al cane da soli oppure mischiati al suo solito pasto, ricordati però sempre di tagliarli nel formato più adatto a lui.

Esistono anche tantissime ricette online di biscotti agli spinaci (o con altre verdure) da preparare in casa, in modo tale da rendere più appetitosi e di facile assunzione al cane questo genere di alimenti; potrai poi tranquillamente conservarli in frigorifero o in congelatore per diverse settimane, per darli poi al tuo amico peloso quando più lo desideri.