Gatto Blu di Russia: carattere, cure, curiosità e approfondimenti

Gatto-blu-di-russia

Il gatto blu di Russia ha un colore che ipnotizza ed è estremamente elegante, ricco di curiosità e adatto alla vita in appartamento. Riverito e amato per la sua bellezza, qual è la sua storia e il suo carattere? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa razza felina!

Storia del gatto blu di Russia

La razza felina prende il suo nome dal colore del suo mantello e dal luogo in cui  ha avuto origine l’inizio della sua storia. Moltissime persone lo confondono con il gatto certosino, ma tra le due razze non c’è alcuna correlazione se non una piccola somiglianza.

È un compagno di vita eccezionale e si muove in maniera molto elegante, attenta ed è sempre alla ricerca della giusta compagnia. Nonostante le tante ricerche sul territorio di appartenenza, le origini del gatto blu di Russia non sono ancora chiare: sembra che sia stato visto per la prima volta in Inghilterra nel 1860.

Il suo sbarco è avvenuto da una nave che in precedenza aveva toccato il porto di  Archangelsk, una cittadina che si trova all’estremo nord della Russia. Secondo gli scritti e le testimonianze, veniva utilizzato per cacciare via i topi dalle nave mercantili. Ma non solo, infatti era il gatto prediletto della famiglia dello Zar e di quella reale inglese per il suo carattere e il modo di fare aristocratico. Nel periodo della Prima Guerra Mondiale il suo pelo era diventato oggetto di desiderio e il Russian blu ha rischiato l’estinzione.

Russian blu: aspetto

Come accennato, questo gatto è regale caratterizzato dal pelo di colore blu morbido al tatto. Il suo sottopelo ha un nuance argentata che si sposa perfettamente con il colore predominante del felino. I suoi occhi a mandorla sono verdi e illuminano il suo muso piccolo che mette in evidenza le orecchie grandi e il cranio dalla forma tipicamente conica.

Osservando le zampe si può notare che sono perfettamente proporzionate al resto del corpo, quindi molto piccole – ovali e magre. I maschi arrivano ad un peso di circa 4,5 Kg mentre le femmine sono più piccoline, considerando che in entrambi i casi il corpo non è muscoloso ma longilineo con coda allungata.

Carattere e cure del gatto blu di Russia

Il carattere del gatto blu di Russia è riconosciuto per essere affettuoso e docile, molto sensibile tanto da spaventarsi in presenza di rumori violenti e improvvisi. Ama stare in casa (è un vero casalingo) ed è discreto, poco curioso ma comunque attento come ogni gatto che si rispetti. Il suo habitat ideale sono i divani, le poltrone e le coperte: una sorta di coccola, perché non patisce il freddo considerando le sue origini e la sua provenienza.

Una delle caratteristiche di questo gatto è il fatto di adattarsi anche a spazi piccoli, sempre con grande educazione. Non distrugge la casa anche quando è da solo seppur preferisca la compagnia della sua famiglia umana e sia un grandissimo coccolone. È amante dei bambini e con loro crea un legame particolare, anche se non gradisce le urla e il caos: nel momento in cui sente agitazione e rumori molesti tende ad allontanarsi e rifugiarsi in un’altra stanza.

La femmina è materna e quando partorisce i suoi cuccioli li protegge accompagnandoli passo passo verso la crescita.

Le cure per un gatto blu di Russia sono importanti, soprattutto per quanto riguarda il pelo così bello e abbondante. Il periodo della muta è il momento in cui il gatto richiede maggiore attenzione, per questo motivo è richiesto che ogni giorno venga spazzolato e pulito.

La sua alimentazione si basa su un misto tra cibo umido e secco, ma è sempre bene chiedere al veterinario di fiducia nel momento in cui si adotta. Non tende ad ingrassare e non ha malattie genetiche da evidenziare.

Una attenzione particolare ad un fattore: questo gatto non è per inesperti e richiede molta dedizione non essendo “autonomo” come le altre razze feline.

Allevamento e prezzo Russian Blu

Il prezzo del Russian Blu varia, ma arriva sino ai 1000 euro essendo una razza aristocratica. Il consiglio è di rivolgersi solo ad allevamenti certificati, controllando il Pedigree e i vaccini che sono stati fatti con un quadro generale della sua situazione di salute.