Razze di cani grandi: i nove cani dall’aspetto enorme

Razze-di-cani-grandi

Anche se le dimensioni piccole degli appartamenti odierni prediligono cani di piccola taglia, un tempo i preferiti erano quelli più grandi, adatti per la guardia e la caccia. Esistono infatti razze di cani grandi che in molti casi superano addirittura gli uomini.

Si tratta di amici a quattro zampe che per stazza possono sembrare anche aggressivi, ma in realtà sono tra i più docili in assoluto. Forse è proprio per questo che un tempo erano così ambiti. Le numerose ibridazioni hanno però iniziato queste dimensioni lasciando poche razze della misura originaria. Vediamo di quali si tratta.

Razze di cani grandi

Il Levriero irlandese

Partiamo dal cane più grande in assoluto e non parliamo dell’Alano, quello verrà dopo. Si tratta del Levriero irlandese, un cane che per le sue dimensioni veniva spesso usato nella caccia al lupo. Per comprendere quali siano le sue dimensioni immaginiamo un asino. Non si tratta di esagerare, perché il Levriero arriva quasi ad 80 centimetri di altezza con un peso medio di 54 chili.

L’Alano

Tra le razze di cani grandi l’Alano è il più famoso e anche il più conosciuto. Fiero ed elegante questo cane ha origini tedesche ed è nato da un ibrido tra il mastino inglese e il pastore irlandese. Oltre ad essere molto alti, arrivano infatti a 80 centimetri, sono anche molto pesanti con la loro stazza che varia tra i 100 e i 120 chili.

Hanno però una vita breve, in pochi raggiungono gli 8 anni di età, ma è un periodo in cui dimostrano al padrone piena lealtà e fiducia divenendo a tutti gli effetti il migliore amico. Un esempio è Scooby-Dopo, il famoso cane investigatore che non si separava mai il suo padrone Shaggy.

Il Levriero scozzese

Questo cane era inizialmente utilizzato nella caccia ai cervi grazie alla sua grande agilità. Non sono infatti i qui 70 centimetri di altezza e i 45 chili a fermarlo. È una razza molto docile, perfetta anche da tenere in casa a patto di avere un giardino in cui farlo giocare e correre felice.

Il Mastino napoletano

Famoso per il suo muso rugoso che lo fa sembrare perennemente triste, il Mastino napoletano è in realtà uno dei cani più vivaci che esistano. Sono le sue dimensioni a renderlo perfetto come cane da guardia, poiché si parla di altezze tra i 60 e i 75 centimetri e un peso tra i 50 e i 70 chili. Nella quotidianità però, questo cane sa essere molto dolce, soprattutto con il padrone.

Richiede molte attenzioni e diverse cure. Il suo aspetto rugoso, infatti, potrebbe provocare malattie della pelle se non si presta attenzione a pulirlo con regolarità, soprattutto dopo i pasti.

Il Mastino francese

Questa razza è caratterizzata da una testa più grande del corpo, che in ogni caso si rivela essere molto possente. È una delle più antiche presenti in Francia e tutt’oggi molto apprezzata anche se è passato da cane pastore a cane da divano. I maschi della razza possono raggiungere un’altezza di 68 centimetri e un peso di 50 chili.

Il San Bernardo

Originario della Alpi svizzere e del Nord Italia, il San Bernardo è conosciuto per diversi motivi. Si parte dal famoso cane dei fumetti, il pasticcione Beethoven, fino al classico cane da salvataggio di montagna con tanto di fiaschetta appesa al collo.

Proprio nei fumetti di Beethoven ritroviamo parte della verità su questo cane, molto grande e possente, arriva fino a 80 chili, è molto dolce e giocherellone in famiglia, due caratteristiche che, unite alla sua grandezza, possono involontariamente provocare danni.

Il Terranova

I cani di questa razza sono considerati da lavoro per la loro instancabile forza. Sono i preferiti dai pescatori per trasportare reti e tirare carri poiché si rivelano essere dei grandi nuotatori grazie anche al loro pelo idrorepellente. La loro stazza varia tra i 50 e i 60 chili raggiungendo i 71 centimetri di altezza.

 Il Mastino inglese

Ideali per la famiglia e di grande compagnia sono i Mastini inglesi, cani utilizzati anche dalla polizia per il loro impeccabile fiuto e la loro intelligenza. La loro grandezza ha fatto guadagnare il soprannome di “cane leone”, non tanto per l’altezza che arriva fino a 76 centimetri, quanto per il peso. Il record mondiale è infatti di 156 chili, tutti di amore e dolcezza.

Il Leoberger

Le origini di questa razza sono ancora incerte, ma si pensa si tratti di un incrocio tra un Terranova e un San Bernardo per il suo pelo e la sua stazza. In origine erano usati come cani da caccia, mentre adesso sono tra le razze preferite come cani da compagnia, anche se richiedono molto spazio per muoversi e giocare. È una razza molto robusta con un’altezza che varia tra i 70 e i 75 centimetri e un peso che arriva anche a 77 chili.