Crociera in barca a vela. 5 modi per curare il mal di mare

Crociera in barca a vela. 5 modi per curare il mal di mare

Si chiama cinetosi l’insieme dei sintomi come il disagio, la nausea e talvolta il vomito che si manifestano quando il corpo percepisce un movimento mentre sta fermo. Il mal di mare è una forma di cinetosi che le persone sperimentano quando sono su una barca o su una nave. Alcuni studi hanno rivelato che può manifestarsi quando il sistema di bilanciamento dell’orecchio rileva il movimento, mentre gli occhi non ne rilevano alcuno. Ecco perché questo tipo di disturbo è frequente in auto come mal d’auto, in mare come mal di mare, nei parchi giochi e nelle giostre. SI manifesta più raramente in treno e in aereo perché ci sono meno spostamenti. Tuttavia, tra i diversi tipi di cinetosi, i sintomi di quella del mal di mare sono più intensi, perché i movimenti sono combinati con segnali visivi che normalmente forniscono informazioni sulla velocità con cui ci si muove nello spazio.

Il problema del mal di mare in barca a vela e come affrontarlo

Il mal di mare è una condizione causata dal movimento delle barche, specialmente quelle a vela. Naturalmente può essere causato da qualsiasi altro tipo di barca ma, prevalentemente e a causa della velocità e del moto ondoso provocato dal vento, il mal di mare si soffre in barca a vela.

Ecco alcuni pratici consigli per godersi una crociera in barca a vela pur soffrendo di mal di mare

Il problema con il mal di mare è che può essere molto spiacevole per la persona che ne soffre. Può farti sentire stordito o nauseato sia in navigazione che in rada o in porto. Inoltre, il mal di mare può causare altri sintomi più fastidiosi come mal di testa e difficoltà di concentrazione. Per una persona che sa di soffrire di mal di mare è quindi preclusa la possibilità di poter trascorrere una settimana in crociera in barca vela e rinunciare a tutti i vantaggi che questa comporta? Per iniziare è importante sapere in che modo il mal di mare può influire su di te, in modo da poterti preparare di conseguenza. Esistono molti modi per affrontare questa condizione, vediamoli insieme.

Ecco come evitare il mal di mare in barca a vela

  1. Mangia cibi sani quando sei in mare

In qualsiasi caso mangiare cibi sani, leggeri, ben digeribili e nutrienti come verdure frutta entrambe ricche di vitamine, proteine, pochi carboidrati e niente grassi, aiuta certamente gestire meglio il mal di mare. In barca sono da evitare alcool, latte, coca cola e in genere tutte le bevande gassate e con molti zuccheri e quelle acide come la spremuta d’arancia. Anche il caffè o il tè sono da evitare per non avere il mal di mare. In questi casi è meglio consumare cibi secchi o alimenti un posalati tipo i cracker.

  1. Rimani idratato prima e durante la crociera

Per contrastare in modo efficace il mal di mare è importante rimanere idratati bevendo molti liquidi privi di zucchero. La bevanda migliore è, ovviamente, l’acqua. Il consiglio è di berne a sufficienza prima di partire e durante la navigazione. Non dimenticare che durante la giornata l’apporto minimo di acqua per il nostro corpo è di 2 Lt. Quindi puoi bere a volontà. Più bevi prima della partenza e durante la navigazione, meglio previeni fenomeni di disidratazione, specie d’estate, e meglio ti senti;

  1. In navigazione non scendere sotto coperta

In caso di insorgenza del mal di mare potrebbe sembrare una buona idea scendere sotto coperta. Ma presto ti accorgeresti che la situazione potrebbe addirittura peggiorare. Lo spazio angusto e l’assenza di visuale amplificano la percezione del movimento e del rollio della barca, con la conseguenza che il tuo stato di malessere potrebbe aumentare. Molto meglio stare sul ponte, respirare, cercare qualcosa di utile e pratico da fare oppure stare tranquilli in un punto morto della braca da dove vedere il mare, cercare l’orizzonte guardando davanti a sé e cercando di prevedere i movimenti della barca. Questo atteggiamento aiuta gli occhi e i centri dell’equilibrio del cervello a rimanere centrati e a non perdere l’orientamento.

  1. Assumi i Farmaci che ti consigliamo, ma con moderazione

Se proprio tutto questo descritto fin qui ti è servito a poco per far passare il mal di mare allora non ti resta che provare ad assumere farmaci antistaminici e calmanti. I più utilizzati sono quelli a base di scopolamina, prometazina e dimenidrinato e sono tutti da autorizzati alla vendita al banco in farmacia come la Xamamina o il Travelgum. Di solito fanno effetto entro mezzora dallassunzione. Un’altra alternativa sono i cerotti da applicare dietro l’orecchio due ore prima della partenza.

  1. Assumi i rimedi naturali

L’ultima azione che puoi condurre è assumere rimedi naturali come radici di zenzero, infusi a base di menta e tè, praticare l’agopuntura e la digitopressione, fare massaggi.

Come evitare lansia da mal di mare

Ma c’è una cosa che più di tutte aiuta a non avere il mal di mare in barca ed è mantenere la calma. Per stare in salute su una barca devi stare calmo. Ecco perché quando si è pronti per partire in crociera in barca a vela è importante prendere del tempo per familiarizzare con l’imbarcazione prima di salpare e individuare i punti utili di stazionamento al centro della barca, che sono i migliori per la gestione del malessere durante la navigazione. Infine, se proprio senti la nausea salire, prova a trattenere il respiro per alcuni secondi per poi provare a controllare la respirazione aspirando con il naso ed espirando lentamente con la bocca. più di ogni altro questo esercizio ti aiuterà a mantenere il controllo, evitando di cadere in uno stato di panico, e a ridurre la sensazione di nausea.