Come decifrare i brufoli sul viso: una breve guida

Come-decifrare-i-brufoli-sul-viso

Le donne, ma non solo, lo sanno bene: i brufoli e l’acne possono essere un enorme fastidio, che può disturbare il volto e farsi sentire a disagio.

I brufoli possono essere davvero fastidiosi, una manifestazione anche estetica sulla pelle che possono dare davvero fastidio. Quando però ci compare un brufolo sul viso, difficilmente siamo portati a chiederci che cosa voglia comunicarci la nostra pelle. I brufoli, laddove compaiono ci lanciano un messaggio ben preciso, che è relativo alla salute della nostra pelle e del nostro corpo. Non tutti condividono questo tipo di impostazione, ma secondo la medicina orientale il viso è una mappa dell’intero corpo, e di conseguenza la comparsa di un brufolo nella precisa zona del volto sarebbe riferita ad una problematica in una speculare parte dell’organismo. Ad esempio, un brufolo sulla fronte potrebbe significare che c’è un problema di infiammazione o di squilibrio in una parte del nostro corpo. Ovviamente non si tratta di una regola universale, perché anche il tipo di dieta, la cura della pelle, la tipologia di pelle e l’esposizione al sole sono condizioni che possono caratterizzare la comparsa dei brufoli.

Ecco che cosa dice la medicina orientale riguarda la correlazione fra la zona del volto dove compare il brufolo e la nostra salute.

Brufoli sulla fronte: cosa vogliono dirci?

Cosa vuol dire quando ci compare un brufolo sulla fronte? Nella medicina cinese la fronte è connessa al sistema digestivo, di conseguenza la comparsa di brufoli in questa zona sarebbe correlata ad una dieta sbilanciata. L’acne da cibo sarebbe connessa all’abuso di latticini, i quali tendono ad aumentare la sensibilità della pelle, al consumo di olio di palma, ad esempio nei dolci. Inoltre la presenza di ciuffi di capelli sulla fronte possono trattenere sudore e far proliferare i batteri che causano la comparsa dei brufoli.

Brufoli sulle guance e sulle tempie

Che cosa dire invece dei brufoli sulle guance? Secondo la medicina cinese i brufoli sulle guance possono essere un campanello d’allarme connesso al sistema respiratorio. Se invece l’acne tende a comparire sulle tempie, il problema sarebbe connesso ai reni e alla vescica. Secondo gli esperti, inoltre, l’acne che compare vicino all’attaccatura dei capelli è sintomo di un’alterazione della temperatura del corpo durante la notte, ad esempio quando si dorme con il piumone tendendo a sudare.

Acne sul mento

Il mento, quando è colpito dall’acne, sarebbe sintomatico di uno squilibrio ormonale tipico della presenza di ormoni androgeni, più alti rispetto agli estrogeni. Questo comporterebbe una produzione di olio eccessivo da parte della pelle, causando pelle grassa i foruncoli. In genere nella donna questo tipo di acne è connessa alla presenza di squilibri ormonali.

Brufoli sul naso

Nella medicina cinese il naso è connesso a fegato e reni. Come ben sappiamo, il naso è una zona grassa del nostro corpo, con la pelle particolarmente oleosa. Non è un caso che la maggioranza dei brufoli tendono a comparire proprio nella zona. Inoltre l’utilizzo di creme eccessivamente grasse va a creare infiammazione ed intasamento sui pori, che genera poi i brufoli. Si parla in questo caso di acne cosmetica, causata da un’eccessiva stratificazione di prodotti. Ricordatevi di pulire la vostra pelle, il latte detergente potrebbe non essere sufficiente per pulire bene la pelle e potrebbe causare i brufoli. Le donne che tendono ad avere una pelle grassa dovrebbero fare particolare attenzione alla purificazione della pelle, che deve essere un rituale quotidiano per opacizzare la pelle senza comunque aggredirla. In estate è bene evitare di utilizzare fondotinta eccessivamente pesanti che creano un mix con la base di crema oleosa che tende a non far respirare la pelle.